VERBALE N. 9 del 5 maggio 2017

| Stampa |

L’anno duemiladiciassette, addì 5 maggio, alle ore 18,45 su convocazione disposta dal Presidente e diramata a mezzo mail dal Dr. Remo Pallisco, si è riunito il Consiglio di Amministrazione in Teano per discutere il seguente ordine del giorno:

1.      Proposta di bilancio 2016 ed atti conseguenti da sottoporre all’assemblea dei soci.

2.      Budget 2017/2017 e piano di rientro

3.      Convocazione assemblea ordinaria dei soci

4.      Eventuali e varie

 

Sono Presenti: il Presidente del Cda Dr. Maurizio Simone ed il Consigliere Marcellino Iannota.

Sono Assenti: il Dott. Salvatore Fattore Presidente del Collegio Sindacale

Il Dott. Alfredo Trabucco Sindaco effettivo

Il Dott. Giuseppe Micco Sindaco effettivo

Partecipa alla seduta il Direttore Tecnico Arch. Mariano Nuzzo

Svolge le funzioni di Segretario Verbalizzante il Dr. Remo Pallisco

Il Presidente constatata valida la seduta apre i lavori e pone in discussione:

 

1° PIMO PUNTO odg: Proposta di Bilancio 2016 ed atti conseguenti da sottoporre all’assemblea dei soci

Il Presidente riferisce che in esecuzione alla deliberazione di assemblea dei soci n.1 di cui al verbale n. 3 del 17/03/2017 il Commercialista della società ha provveduto alla rielaborazione dello schema di bilancio 2016 unitamente alla nota integrativa che si allegano quali parti integranti e sostanziali del presente provvedimento.

Conseguentemente a tanto    

Il Cda

vista la bozza di bilancio 2016 e la relativa nota integrativa  

con voti unanimi dei presenti palesemente espressi

 

DELIBERA

(n. 16/2017)

- Di prendere atto della premessa e di approvare, come in effetti approva, la proposta di bilancio 2016 completa di nota integrativa di cui agli allegati A) che espongono un debito complessivo di € 91.856,93 ed un disavanzo di € 55.944,00.

- Di approvare come in effetti approva la Relazione sulla gestione 2016 nel seguente testo:

 

 

Relazione Del Consiglio di Amministrazione

sulla Gestione al 31/12/2016

             

Alla fine dell’anno 2015 si è concluso positivamente il procedimento di recupero del finanziamento Regionale di € 1.000.000,00 (unmilione/00).

Prima del predetto recupero questo Cda non ha potuto porre in essere alcuna attività gestionale stante l’assenza di disponibilità economico-finanziarie rilevata in tutti i precedenti verbali. Bisogna ricordare che i precedenti bilanci di esercizio hanno sempre esposto una considerevole presenza di debiti che in occasione della chiusura dei conti al 01/01/2016 risultavano quantificati in € € 296.044,11.

Nel Conto bancario acceso presso la tesoreria della Società In data 28 settembre 2016 è stato accreditato dalla Regione Campania un primo acconto di € 200.000,00 conseguentemente a tanto il Cda, con verbale n. 7 del 7ottobre 2016, ha deliberato di continuare nella attuazione del programma avviato fin dal 2010 dando inizio alla fase, BUDGET 2, del progetto approvato dalla Regione Campania.

E’ bene anche ricordare che la crisi finanziaria della società è stata determinata dalla circostanza che la Regione Campania, malgrado la assegnazione del contributo di € 1.000.000,00 sin dal mese di dicembre dell’anno 2010, non ha mai erogato alcuna erogazione di somme in favore della società.

Detto Progetto prevedeva una spesa complessiva di €  1.382.691,00 di cui € 1.000.000,00 finanziato dalla Regioone Campania ed € 382.691,00 con finanziamento di  altri soggetti.

Il finanziamento di € 1.000.000,00 della Regione Campania rappresenta per la società un credito certo, liquido ed esigibile mentre Il finanziamento di  € 382,691,00 è venuto meno a seguito della ingiusta eliminazione del finanziamento principale da parte della Regione Campania. Allo stato, quindi, la Società deve avviare una nuova ricerca di altri finanziatori diretti a sopperire alle necessità gestionali eccedenti il finanziamento regionale.

Va anche tenuto presente che il Cda, con verbale n. 7   del 17/11/2016    ha deliberato la chiamata in giudizio del Comune di Sessa Aurunca (Consiglio comunale, Sindaco quale rappresentante legale e Segretario per le sue attribuzioni di cui all’art. 94 del Tuel e per essersi inserito autonomamente nella richiesta della società diretta al Comune ed al suo Rappresentante legale),  tendente ad ottenere il pagamento del risarcimento del danno derivante dalla mancata adozione della deliberazione relativa alle determinazioni dello stesso sulla richiesta fatta a seguito di decisione dell’assemblea societaria. Il danno arrecato alla società è già quantificabile nella misura pari alla consistenza debitoria della società a tutto il 31.12.2016 prodottasi fino alla decisione da parte del Consiglio Comunale di Sessa Aurunca di fuoriuscire dalla Laocoonte Scpa.Tale recupero è già stato stimato  nella somma di € 60.000,00.

Il recupero del predetto danno contribuirebbe al rientro dello stato debitorio della società.

Quanto innanzi deve essere tenuto conto nella formulazione del piano di rientro relativo alla gestione a tutto il 31.12.2016..

Per quanto invece riguarda le spese relative alle future attività gestionali non finanziate dalla regione il Cda ha proposto con il presente deliberato  gli atti di nomina  del nuovo Cda e del Collegio sindacale  di ridefinire i compensi spettanti agli amministratori, ai componenti del Collegio Sindacale  ed ai professionisti che, successivamente  alla approvazione del bilancio 2016, l’assemblea adotterà. 

Tali compensi possono essere definiti nei limiti come di seguito si propone:

Amministratori  un compenso di € 150,00 ciascuno a seduta di Cda fino ad un massimo di 10 sedute l’anno; al presidente una maggiorazione di € 30,00.a seduta di Cda più rimboro spese di trasporto come per legge.

Collegio Sindacale/Revisori  compenso annuo di € 2.500,00 annuo omnicomprensivo, al presidente una maggiorazione di € 350,00 (30); ai componenti del Collegio vengono rimborsate le spese di trasporto come per legge.

Commercialista  € 3.000,00 annue omnicomprensive.

Direttore tecnico  € 1.000,00 mensili più Tredicesima mensilità

Segretario verbalizzante   € 100,00 a seduta di di Cda e di Assemblea oltre spese di viaggio come per legge.

Totale  € 30.850,00.

La copertura finanziari delle predette spese potrà essere assicurata da terzi finanziatori che, per lo scopo il Cda sta già svolgendo ricerca di  consensi. 

Per quanto riguarda la revisione straordinaria dei debiti e crediti va preliminarmente detto che i  debiti  della società sono riferiti  a:

a)       compensi per prestazioni professionali e prestazioni di opera intellettuale

b)       per prestazioni del commercialista di tenuta della contabilità

c)       per compensi la liquidare ai componenti del collegio dei revisori

d)       per compensi ai componenti del c.d.a.  della società.

I CREDITI sono:

 a.1)  nei confronti della Regione Campania per finanziamenti con vincolo di destinazione  

 b.1)  per quote di capitale sociale non versate da alcuni soci.

La ricognizione dei debiti societari  ha comportato la rideterminazione riportata in appresso  per le motivazioni  riportate a fianco di ogni tipologia di debito.

Rettifiche effettuate  nella rideterminazione della esposizione debitoria al 31.12.2016

-          I debiti per  “prestazioni professionali e prestazioni di opera intellettuale”,   devono essere eliminati nelle misura di € 180.763,65 in quanto eccedenti  la concreta realizzazione delle risorse finanziarie. Infatti ciascuno dei due  interessati nel contratto sottoscritto con la società hanno esplicitamente dichiarato  di non pretendere il pagamento dei corrispettivi eccedenti il predetto limite.  Al 31.12 2016, con l’accredito del primo acconto da parte della  Regione Campania, la concreta disponibilità ammonta a soli € 17.644,37. La somma da conservare nel bilancio 2016 quale debito della società ammonta ad € 1.961,46. (17.644,37+1.961,46=19.605,83)

-          I debiti per  “prestazioni del commercialista di tenuta della contabilità”   pari ad  € 16.086,96  sono finanziati  per € 3.730,57 (10.000,00 – 6.269,3) con l’accredito del primo acconto da parte della  Regione Campania e per € 12.356,39 con fondi propri della società.  A tal proposito va detto che  all’atto della liquidazione finale dovrà tenersi conto del D.L. 24 gen 2012 e del D.M.  140/2012. 

-          I debiti per“compensi da liquidare ai componenti del collegio dei revisori”  a seguito della verifica straordinaria vanno riaccertati in € 48.393,92. Per il compenso richiesto dagli interessati per il periodo 2013 – 2016, infatti, l’assemblea dei soci di cui al verbale n. 1  del 2§/06/2013   nominò il nuovo Collegio e non stabilì alcun compenso per gli stessi. Tanto rende ingiustificata la richiesta dei componenti del collegio sindacale in assenza  di liquidazione alcuna da parte della società. Tanto vale anche  per la liquidazione del saldo dei  compensi relativi  al  2011 – 2012 in quanto bisogna tener conto del D.L. 24 genn 2012, n. 1 e del D.M. n. 140/2012. Va infine detto che  i compensi relativi all’esercizio finanziario 2010, ammontanti ad € 21.681,01, sono stati riscossi dai componenti del collegio all’epoca in carica  in assenza di definizione degli stessi dalla  assemblea  che ebbe a nominarli. Tale somma di   € 21.681,01,nel corrente esercizio finanziario, va  prudenzialmente esposto in contabilità quale posta da recuperare ed accantonata in apposito conto  quale fondo per eventuali debiti futuri in attesa di chiarimenti in merito. L’assemblea dei soci, infatti, solo con verbale n. 3  del 13 dic 2010 stabilì di corrispondere e definì gli importi  da erogare ai componenti del  Collegio dei revisori.

-          I debiti per “compensi ai componenti del c.d.a.  della società”   devono essere rideterminati in€ 7.770,22 di cui 5.200,00 per compenso deliberato dall’assemblea dei soci ed € 2.570,22 per rimborso spese di viaggio. L’assemblea dei soci, con verbale n. 1 del 30 giugno 2014 ha definito i compensi per i componenti del Cda riconoscendo agli stessi un gettone di presenza per ogni seduta pari ad € 100,00 per un massimo di 10 sedute annuali. A tutto il 31.12.2016 risulta essere pervenuta una unica richiesta di liquidazione di pari importo che rimane a carico del bilancio della società.

 

Rettifiche a farsi nella rideterminazione dei crediti della società

I crediti certi liquidi ed esigibili nei confronti della regione campania, alla data del 31/12/2016 sono di € 800.000,00  ( !.000.000,00 – 200.000,00 riscossi il 28 sett. 2016 )

Nei confronti di soci per mancato versamento dei decimi € 6.596,82.

Nei confronti dei componenti il collegio dei revisori quale recupero di somme erogate  nel periodo antecedente alla definizione del compenso da parte dell’assemblea dei soci € 21.681,01

 

Ridefinizione del Capitale sociale ed individuazione del fondo cassa al 31.12.2016

Con la riscossione del primo acconto erogato dalla Regione Campania La società ha recuperato tutte le spese anticipate dalla società rientranti nel finanziamento di €  1.000.000,00 ai sensi della L.R. Campania n. 2 del 21 gennaio 2010  e del successivo e conseguente impegno di spesa assunto con Decreto Dirigenziale n. 379  del 30/12/2010. Le predette anticipazioni di spese ammontano a complessivi € 101.042,06 che vanno a ridefinire la consistenza del capitale sociale al 31.12.2016.

 A seguito di tanto la consistenza effettiva di cassa viene esposta nell’allegato n. è come di seguito indicata:

 

 

CAPITALE SOCIALE

C/o Regione

 

Sottoscritto

125.973,94

 

 

Versato

6.596,82

 

 

Saldo

119.377,12

   

Utilizzato per anticipazioni C/o Progetto  Regionale:

     

Costituzione società, bolli, vidimazione registri, ecc.

4.380,00

 

 

520,00

 

 

Prestazioni d'opera professionali e opera intellettuale

56.355,63

 

 

Gestione Contabilità

6.269,43

 

 

Collegio Sindacale/Revisori

30.000,00

 

 

Spese missioni e viaggi

3.517,00

 

 

Totale crediti verso Regione

 

101.042,06

 

Altri pagamenti

16.751,06

 

 

 

 

 

 

Consistenza

1.584,00

 

 

Ripristino da accredito Regione dal 28 sett. 2016

101.042,06

98.957,94

C/o Bancario fondi vincolati regionali

Capitale Sociale

102.626,06

 

C/o bancario fondi società

                    

-Di trasmettere il presente provvedimento al Presidente del Collegio sindacale per gli adempimenti di competenza.

 

 

2°  SECONDO PUNTO Odg: Budget 2017/2019 e piano di rientro

Vista la relazione del Cda sulla gestione dell’esercizio finanziario 2016 di cui al precedente deliberazione n. 16 adottata in data odierna dall’assemblea dei soci;

ritenuto di dover proporre all’assemblea la discussione e l’approvazione del budget 201/2019 contenente anche il piano di rientro dei debiti rideterminati ed esposti in € 91,856,93   nel conto economico dell’esercizio finanziario 2016

si sottopone all’assemblea, con le motivazioni esposte nella relazione alla gestione 2016,  la discussione e l’approvazione del seguente schema di budget 2017-2019 di cui all’allegato A al presente deliberato.

 

BUDGET 2017 - 2019

 

Fondi Regionali

1.000.000,00

Capitale Sociale

125.073,94

Altre Entrate

 

Riscosso al 31 dic 2016

200.000,00

Pagato al 31 dic 2016

18.335,06

Enti Vari

482.000,00

 

Consistenza al 1 g1nn 2017

Consistenza al 1 genn 2017

 

 

Liquidità

98.957,94

 98.957,94

liquidità

101.042,06

 101.042,06

 

0,00

 

Crediti

800.000,00

 

Crediti

6.596,82

 

 

0,00

 

TOT

898.957,94

 

TOT

107.638,88

 

TOT

0,00

 

Spese Programmate

 Prev. Incassi

Spese Programmate

 Prev.Incassi

Ricavi Programmati

 

2017

398.957,94

 200.000,00

Varie

28.000,00

 7.000,00

Altri enti

31.000,00

 

2018

300.000,00

 400.000,00

 

 16.000,00

 12.000,00

Risarcimenti danni

60.000,00

 

2019

200.000,00

 200.000,00

 

 16.000,00

 12.000,00

Recupero spese

21.681,01

 

TOT

898.957,94

 800.000,00

 

 60.000,00

 31.000,00

TOT

112.681,01

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Consiglio di amministrazione con voti unanimi dei presenti

DELIBERA

(n. 17/2017)

Di proporre all’assemblea dei soci la discussione e la approvazione del Budget 2017-2019 di cui in premessa e che qui si intende integralmente trascritto in ogni sua parte per le motivazioni contenute nella Relazione del Cda al bilancio 2016 di cui alla precedente deliberazione n. 16 approvata in data odierna.

 

3°  TERZO  PUNTO Odg: CONVOCAZIONE Assemblea Ordinaria dei Soci

Il Cda

Premeso:

che con deliberazione di assemblea n1 di cui al verbale n. 3  del 17 marzo 201 ha deciso di rinviare la discussione ed approvazione del bilancio 2016  a data successiva previa nuova convocazione da parte del Cda;

che con deliberazione di Cda n. 15 di cui al verbale n. 8   del 31 marzo scorrso  è stato deciso di ricorrere al maggior termine di 180 giorni dalla chisura dell’esercizio finanziario 2016 per l’approvazione del bilancio 2016:

con voti unanimi dei presenti palesemente espressi

DELIBERA

(n. 18/2017)

l’assemblea ordinaria dei soci è convocata presso la Casa Comunale di Teano in

    1^ convocazione   per il giorno 28  del mese di giugno 2017 ore 17,00

    2^ convocazione   per il giorno 30  del mese di giugno 2017 ore 17,00

per discutere ed deliberare in merito al seguente o.d.g.:

1.      Approvazione bilancio 2016

2.      Nomina nuovo Cda e definizione compensi

3.      Nomina nuovo Collegio sindacale e definizione compensi

4.      Eventuali e Varie

Demanda al Presidente del Cda la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale dell’avviso di convocazione a norma dello Statuto societario.

 

 

4° QUARTO PUNTO Odg: Eventuali e varie

Il Direttore Tecnico, arch. Mariano Nuzzo, sottopone all’esame ed approvazione da parte del Cda i seguenti argomenti urgenti in quanto presupposto per la puntuale esecuzione del Progetto obbiettivo approvato dalla Regione Campania:

Punto 4.1 “Relazione sullo stato di attuazione del Progetto e variazione del Budget nell’ambito dei fondi approvati”.

Il CDA

Vista la proposta presentata dal Direttore Tecnico che trascrive nel seguente testo:

******

PROGETTO LAOCOONTE

Contributo art. 1 c. 48 L.R. 2/2010, Regione Campania, AGC Turismo e Beni Culturali, Settore Beni Culturali

Relazione sullo stato di attuazione del progetto e

variazionE del BUDGET nell’ambito dei fondi approvati

 

Titolo del Progetto: Studi e ricerche sui beni culturali e paesaggistici per lo sviluppo turistico delle aree territoriali della regione Campania. (Promotion and enhancement of "Studies and research on cultural heritage and landscape for the tourist development of the land areas of the Campania region).

 

Durata del Progetto: 36 mesi

 

Descrizione dello stato di avanzamento del Progetto di studio e ricerca

Il progetto di ricerca intende ampliare lo studio delle città storiche regionali, intese come insieme di edifici che conservano i caratteri della cultura urbana, e definire un processo scientifico utile ad identificare le parti originarie del tessuto urbano per migliorarne le condizioni di conservazione e sicurezza dell’esistente ed incrementarne la fruizione turistica. La scelta del modello di studio viene calata sui comuni dall’alto casertano perché conservano buona parte dei caratteri orinari dell’edilizia storica.

Esaminando gli edifici nella loro trasformazione, nel definirsi di una successione di fasi, è possibile osservare il susseguirsi di mutazioni temporali e di distinzioni spaziali che caratterizzano la realtà costruita. La mancata comprensione di tali fenomeni è spesso alla base delle tante devastazioni subite dall'edilizia storica nel suo complesso.

Il lavoro di ricerca si concretizza in una prima fase di conoscenza dell’esistente, che consente al gruppo di ricerca selezionato di acquisire i materiali di base in possesso dei rispettivi enti competenti territorialmente; una seconda fase di elaborazione dei acquisiti ed un’ultima fase di lettura dei risultati per fornire suggerimenti e linee di indirizzo per lo sviluppo del territorio.

L’obiettivo è quello di implementare le capacità tecniche di riconoscimento e riqualificazione del patrimonio edilizio storico, definendo i modi ed i contenuti del processo di recupero tendente alla conservazione, sicurezza sismica e valorizzazione delle peculiarità dell'edilizia storicizzata ed alla risoluzione delle problematiche di efficienza strutturale.

Il progetto ricerca fornisce indicazioni per la definizione di programmi di fattibilità e strumenti operativi finalizzati all'intervento di conservazione e valorizzazione del patrimonio architettonico, quali: l'elaborazione di strumenti gestionali per la salvaguardia del patrimonio edilizio; l'integrazione dei quadri normativi territoriali, attraverso la predisposizione di indicazioni operative strettamente connesse alle peculiarità del tessuto storico dell’alto casertano; la definizione di modelli operativi per la fase progettuale.

L’obiettivo è sarà la diffusione dei risultati che il gruppo di ricerca otterrà, attraverso la predisposizione di pubblicazioni, strumenti di consultazione informatica, seminari e convegni per la presentazione degli esiti scientifici della ricerca.

Il gruppo di lavoro ha collocato la propria sede operativa presso il Comune di Teano, nell’ambito dell’Complesso dell’Annunziata, il cui accesso è in vico Tanzillo, dove ha la concreta possibilità di utilizzare le strumentazioni tecnologiche di cui verrà dotata la struttura con il progetto di ricerca e si servirà delle necessarie competenze scientifiche del Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale dell’Università degli Studi della Campania e della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio dell’Università di Roma “La Sapienza” con i cui enti la Società Progetto Laocoonte ha firmato protocolli di intesa.

L'unità di ricerca è incardinata intorno al Coordinatore scientifico che, coadiuvato da un borsisti, organizzerà il lavoro servendosi delle necessarie competenze e delle risorse operative e culturali dell'intero gruppo di lavoro.

 

Variazioni nell’ambito del Budget 2: valorizzazione e fruizione dei centri storici

Il quadro economico del Budget 2, proposto dal CDA nel 2012 e approvato dalla Regione Campania con Decreto Dirigenziale 194 del 19.12.2012 necessita di alcune variazioni necessarie ma non sostanziali nell’ambito dello stesso importo approvato, utili al raggiungimento degli obiettivi della ricerca. La necessità di aggiornamento della dotazione tecnologica e dei relativi costi è dovuta al lungo periodo trascorso tra l’approvazione del progetto e la messa a disposizione effettiva dei fondi, circa quattro anni (approvazione dicembre 2012, trasferimento delle risorse ottobre 2016). Le modifiche che si ritiene necessario apportare non sono di carattere sostanziale in quanto non alterano, né gli importi né tantomeno gli obiettivi della ricerca, ma risultano correttivi utili al raggiungimento delle finalità progettuali.

Le voci del budget 2 che si intende adeguare alle nuove esigenze tecnologiche e alle esigenze della ricerca sono le seguenti:

 

Voce Aspese per borse di studio, almeno annuali, per laureati e dottori di ricercaconsiderate nella misura di 22 unità si intende meglio esplicitarle nel seguente modo:

Si intende rinnovare i contratti delle 10 borse di studio affidate fino a due anni (24 mesi), per l’esigenza di ottimizzare il lavoro avviato dai borsisti e pertanto nell’ambito del budget 2 verrebbero impegnate 20 borse delle 22 disponibili nel biennio.

Delle due borse rimanenti si intende elevare 1 borsa di studio ad assegno di ricerca da co-bandire col contributo economico e scientifico dell’Università degli Studi “La Sapienza” (si veda richiesta dell’Università del 10 marzo 2017 e approvazione con delibera di Cda n. 14 del 17.03.2017), da bandire entro l’anno in corso.

L’ultima borsa da bandire sul budget 1 sarebbe da utilizzare a supporto delle attività di ricerca avviate da bandire entro l’anno in coso.

 

Voce Bspese per l’acquisto di attrezzature per la ricerca. Avendo avviato il progetto di ricerca e verificato le prime necessità operative si rende necessario acquisire attrezzature di nuova generazione per implementare la conoscenza del territorio. Si valuta superfluo, invece, l’acquisto di più PC e Notebook in quanto ogni borsista è già dotato di un suo PC ed in sede ne basterebbe solo uno fisso maggiormente capiente e prestante per la gestione dei dati. Si ritiene utile invece l’acquisto di 3 Notebook da utilizzare per la gestione e l’elaborazione dei dati. Risulta inoltre superfluo l’acquisto di uno scanner e tre stampanti che possono essere commutati con un’unica macchina multifunzione formato A3. Stessa considerazione va fatta per l’acquisto delle macchine fotografiche, che si intende commutare con l’acquisto di una sola maggiormente prestante.

Dalla valutazione economica preventiva elaborata si renderebbero disponibili, nell’ambito della stessa voce di spesa, le risorse per l’acquisto di mezzi tecnologici di nuova generazione che consentono un migliore sviluppo del progetto di ricerca. In particolare si intende acquistare un Drone dotato di fotocamera digitale (e relativo corso addestrativo) che consenta di fotografare l’ampio territorio di riferimento e fornire immagini aggiornate sui centri storici. A questa strumentazione si ritiene necessaria l’aggiunta del sistema di acquisizione Osmo e un Disto laser 3D per i rilievi degli edifici. Segue la tabella con i relativi prodotti indicati e costi stimati (requisiti minimi).

 

Periferica Hardware

Modello

 Importo

Portatile (x3)

DELL XPS 15 9560 (prezzo singolo 1.800,00 eu) x 3

 €   5.400,00

Fisso

HD:SSD512Gb - Processore: Intel i7 - RAM: 32Gb  RAM GPU: 4Gb

 €   1.500,00

Ups

APC-Back-UPS-500-VA-AVR

 €      85,00

Mouse

Logitech (prezzo singolo 25,00 eu) x 3

 €     75,00

Switch

Netgear GS108GE Switch ProSAFE, 8 Porte Gigabit Base-T

 €     30,00

Nas

Synology DiskStation DS216j

 €    175,00

HD per NAS (x2)

WD Red WD30EFRX Hard Drive per NAS, Intellipower, SATA III 6 GB/s, 64 MB Cache

 €    140,00

Multifunzione

A3 - Fotocopiatrice - Olivetti Konika DCOLOR MF220

 €   1.300,00

Tablet

Samsung SM-T585 Galaxy Tab A Tablet, 10.1",16GB, 2GB RAM, 4G/LTE

 €    250,00

Drone

Matrice 100

 €   3.600,00

 

Kit X5

 €     219,00

Asta per acquisizione

OSMO PRO

 €   2.300,00

Patente drone

Corso

 €    870,00

 

Visite mediche

 €    270,00

Macchina digitale

Nikon D7500

 €  1.650,00

Accessori, cavi e varie

 

 €    120,00

   

 €  17.984,00

Voce Cspese per l’acquisizione di prodotti software. Nell’ambito delle attività avviate si ritiene utile valutare l’acquisto di prodotti software per un numero ridotto di macchine da acquistare. Il recupero di risorse su tale voce di spesa consente l’acquisto di nuovi software e di uno spezio web (VPS e implementazione del sito web) che consentirebbe una migliore gestione dei dati e la successiva diffusione. Segue la tabella con i relativi prodotti indicati e costi stimati.

 

Software

Prezzo intero

Prezzo Educational

Importo totale

NOTE

Suite Autodesk x 3

 €   3.574,60

 €               -  

 €   10.723,80

 

Per studenti richiede data di nascita, per educatori solo nome cognome mail (non è chiaro se istituzionale) e pasword https://www.autodesk.it/education/country-gateway?mktvar002=672631; https://knowledge.autodesk.com/customer-service/account-management/account-access/education-program/who-can-join/eligibility-edu-institutions

Suite Adobe x 3

 €     731,85

 €        299,88

 €     2.195,55

All'anno per dispositivo

• Laboratori di ricerca di istruzione superiore che corrispondono a enti pubblici riconosciuti dal Ministero dell'Istruzione statunitense o dai Ministeri provinciali dell'Istruzione in Canada, che svolgono attività di insegnamento e possono fornire una copia dello statuto attestante la relazione con l'università controllante http://www.adobe.com/it/creativecloud/buy/education.html?promoid=QGMZPM7L&mv=other

Office 365 / University x 4

 €       69,00

 €          70,00

 €        276,00

Per 4 anni(potrebbe convenire la tariffa per privati a 69 € all'anno per rendicontazione

Office 365 University è disponibile per studenti universitari full-time o part-time, docenti e personale degli istituti di istruzione superiore superiori accreditati. Gli ex allievi di questi istituiti non sono idonei.Gli istituti di istruzione superiore accreditati includono università, politecnici, istituti di tecnologia e altri istituti di livello superiore, come scuole superiori che offrono diplomi accademici o certificazioni professionali. Le restrizioni possono variare in base al paese. https://products.office.com/it-it/university

Agisoft Photoscan x 2

 €   3.522,51

 €        521,31

 €     7.045,02

1 anno

Educational licenses are available exclusively to accredited educational institutions, their employees and students of such institutions. Only officially accredited educational institutions are eligible to obtain Agisoft PhotoScan educational licenses. This includes: universities, colleges, junior colleges, scientific and technical schools, vocational schools, and correspondence schools. Educational licenses can also be purchased by students and officially employed teaching and research staff of officially accredited educational institutions. Educational license prohibits all commercial uses of the software. Educational and Stand-Alone/Floating licenses differ legally but are technically identical.

Pix4Dmapper Pro x 1

 €   2.600,00

 €     1.500,00

 €     2.600,00

L'educational è per sempre e aggiornamento per un anno, il prezzo intero è per un anno

Form da compilare https://pix4d.com/wp-content/uploads/2016/01/Pix4Dmapper_EDU_Terms-of-Service.pdf

Acquisto VPS (spazio online)

 €     350,00

 

 

1 anno

Tipo Aruba, Keliweb, Clouditalia (almeno tre anni)

 

 € 10.847,96

 €     2.391,19

 €   22.840,37

da verificare caso per caso la possibilità di acquisto delle licenze educational

 

Voce D(Budget 2 e 3) Spese per servizi specialistici. Nell’ambito della voce D per il Budget 2 e 3 la Società Laocoonte con proprio atto deliberativo ha incluso la Convenzione con il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi della Campania, sulla base del Protocollo di Intesa siglato tra gli enti in pari data 2 dicembre 2016.

La convenzione ha previsto all’Art. 2 Oggetto della convenzione: “La convenzione costituisce un atto esecutivo del suddetto Protocollo d’Intesa e ha per oggetto attività di supporto scientifico e amministrativo per lo svolgimento del progetto “Studi e ricerche sui beni culturali e paesaggistici per lo sviluppo turistico delle aree territoriali della Regione Campania”. Nello specifico le attività del Dipartimento riguarderanno:

il coordinamento e il controllo delle attività svolte dai borsisti, attraverso incontri e verifiche mensili con il coordinatore scientifico del progetto, il responsabile scientifico della presente convenzione e i tutors dei borsisti;

il supporto scientifico alla redazione delle relazioni da consegnare alla Regione Campania in occasione delle rendicontazioni intermedie e finale del progetto di ricerca;

il supporto scientifico alla redazione del documento finale dell’intero progetto di ricerca;

il supporto amministrativo e contabile all’attività del Responsabile Unico del Procedimento del progetto di ricerca;

Nell’ambito della seguente convenzione il Dipartimento rederà disponibile l’utilizzo di attrezzature e software da parte dei docenti del dipartimento stesso che saranno co-interessati al progetto di ricerca. Il Dipartimento si impegna inoltre a consentire la partecipazione dei borsisti a seminari, convegni e conferenze che si terranno presso la sede del Dipartimento stesso su temi di specifico interesse per il progetto di ricerca.

All’art. 3 – Corrispettivo: Per le attività indicate al precedente articolo 2, la Società Progetto Laocoonte Scpa corrisponderà l’importo di € 32.000,00 + I.V.A. ovvero € 39.040,00 suddiviso come di seguito riportato:

€ 8.000,00 + IVA al termine dei primi 8 mesi di attività;

€ 10.000,00 + IVA al termine di 20 mesi di attività;

€ 10.000,00 + IVA al termine di 32 mesi di attività;

€ 4.000,00 + IVA al termine di 36 mesi di attività.

Resterebbero in totale sulla Voce D per il Budget 2 e il Budget 3 € 39.529,00 da impegnare per le altre ulteriori prestazioni specialistiche da affidare nel triennio 2017-2020.

 

Voce G, I(Budget 2 e 3) si intende includere in queste voci tutte le spese da pagare per i tributi relativi al progetto di ricerca e le spese di cancelleria e materiali di consumo per il progetto di ricerca.

Le Voci E, F, H, Isi intendono immutate in relazione alle attuali esigenze del progetto di ricerca.

Variazione del cronoprogramma

In considerazione del fatto che il progetto di ricerca ha avuto effettivo avvio con l’erogazione dei fondi nel 2016, si rielabora il cronoprogramma, facendo coincidere l’inizio delle attività con la data del bando per l’assegnazione delle borse di studio pubblicato sul BURC della Regione Campania il 5 dicembre 2016 e concluso il 5 gennaio 2017.

Il progetto, pertanto, secondo la nuova rielaborazione terminerebbe nel marzo 2020 con la presentazione e della ricerca e la diffusione dei risultati ottenuti.

 

CRONOPROGRAMMA DELLE AZIONI EDELLE ATTIVITA’ DI PROGETTO

 

Azioni

Anni

 

2010

2011

2012

2017

2018

2019

Budget1‐Costituzioneefunzionamento dellaSocietà

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Budget2‐Valorizzazioneefruizionedei

Centristorici

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Budget3‐Attivazioneepromozionedel sistematuristicolocaledell'alto casertano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                         

 

 

Il presente documento, approvato dal CDA, è da intendersi una variazione integrativa necessaria ma non sostanziale del Progetto di studio e ricerca elaborato ai sensi e nei limiti consentiti delle vigenti normative del settore.

Firma del Coordinatore Scientifico   f.to arch. Mariano Nuzzo

Con voti unanimi dei presenti palesemente espressi

DELIBERA

(n. 19/2017)

Di approvare, come in effetti approva, la proposta del Direttore Tecnico riportata in premessa e che qui si intende trascritta integralmente quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

di demandare all’arch. Mariano Nuzzo ogni adempimento conseguente e successivo al presente deliberato.

Punto 4.2 “Indizione gara per l’acquisti di Hardware”

PREMESSO che il Direttore tecnico ha proposto al Cda l’acquisto, mediante mercato elettronico (acquistinretepa.it Consip), della fornitura Hardware necessaria per l’attuazione del progetto regionale di cui al Contributo art. 1 c. 48 L.R. 2/2010, Regione Campania, AGC Turismo e Beni Culturali, Settore Beni Culturali, nel rispetto del D.lgs. 50/2016 “codice dei contratti pubblici”;

VISTO il decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, ed in particolare il comma 2 dell’art. 32, il quale prevede che, prima dell’avvio delle procedure di affidamento dei contratti pubblici, le stazioni appaltanti, in conformità ai propri ordinamenti, decretino o determinino di contrarre, individuando gli elementi essenziali del contratto e i criteri di selezione degli operatori economici e delle offerte;

CONSIDERATO l’elenco delle attrezzature tecniche e le relative caratteristiche minime proposte dal Direttore tecnico nella relazione depositata nell’ambito del CDA:

Periferica Hardware

Modello

 Importo

Portatile (x3)

DELL XPS 15 9560 (prezzo singolo 1.800,00 eu) x 3

 €   5.400,00

Fisso

HD:SSD512Gb - Processore: Intel i7 - RAM: 32Gb  RAM GPU: 4Gb

 €   1.500,00

Ups

APC-Back-UPS-500-VA-AVR

 €      85,00

Mouse

Logitech (prezzo singolo 25,00 eu) x 3

 €     75,00

Switch

Netgear GS108GE Switch ProSAFE, 8 Porte Gigabit Base-T

 €     30,00

Nas

Synology DiskStation DS216j

 €    175,00

HD per NAS (x2)

WD Red WD30EFRX Hard Drive per NAS, Intellipower, SATA III 6 GB/s, 64 MB Cache

 €    140,00

Multifunzione

A3 - Fotocopiatrice - Olivetti Konika DCOLOR MF220

 €   1.300,00

Tablet

Samsung SM-T585 Galaxy Tab A Tablet, 10.1",16GB, 2GB RAM, 4G/LTE

 €    250,00

Drone

Matrice 100

 €   3.600,00

 

Kit X5

 €     219,00

Asta per acquisizione

OSMO PRO

 €   2.300,00

Patente drone

Corso

 €    870,00

 

Visite mediche

 €    270,00

Macchina digitale

Nikon D7500

 €  1.650,00

Accessori, cavi e varie

 

 €    120,00

   

 €  17.984,00

TENUTO CONTO che con la medesima relazione è stato altresì rappresentato il carattere di urgenza per l’acquisizione della fornitura tecnologica per la realizzazione della prima fase del progetto di ricerca approvato dalla Regione Campania;

TENUTO CONTO che con la predetta nota è stato evidenziato che l’importo stimato della suddetta fornitura è pari a euro 17.984,00 IVA inclusa e che al riguardo si ricorrerà ad una (ODA) Ordini Diretti di Acquisto sul MEPA, acquistando il bene direttamente dal Catalogo del fornitore abilitato, compilando e firmando digitalmente l’apposito modulo d’ordine presente sul Portale;

VISTO l’art. 36 del d.lgs. 50/2016;

ACCERTATO che la disponibilità finanziaria sul pertinente Quadro economico del Progetto di Ricerca, Budget n. 2, voce B “spese per l’acquisto di attrezzature per la ricerca” riportato nel Bilancio 2015 è congrua per accogliere la spesa stimata per l’affidamento della fornitura in esame;

Con voti unanimi dei presenti palesemente espressi

DELIBERA

(n. 20/2017)

di approvare, come in effetti approva, la proposta del Direttore Tecnico riportata in premessa e che qui si intende trascritta integralmente quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

di demandare all’arch. Mariano Nuzzo, Responsabile del Procedimento nominato ai sensi dell’art. 31 D.lgs. 50/20165 quale unico dirigente dell’Amministrazione Progetto Laocoonte scpa, ogni adempimento conseguente e successivo al presente deliberato.

Punto 4.3 Indizione gara per l’acquisti di “Software”

PREMESSO che il Direttore tecnico ha proposto al Cda l’acquisto, mediante mercato elettronico (acquistinretepa.it Consip), della fornitura software necessaria per l’attuazione del progetto regionale di cui al Contributo art. 1 c. 48 L.R. 2/2010, Regione Campania, AGC Turismo e Beni Culturali, Settore Beni Culturali, nel rispetto del D.lgs. 50/2016 “codice dei contratti pubblici”;

VISTO il decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, ed in particolare il comma 2 dell’art. 32, il quale prevede che, prima dell’avvio delle procedure di affidamento dei contratti pubblici, le stazioni appaltanti, in conformità ai propri ordinamenti, decretino o determinino di contrarre, individuando gli elementi essenziali del contratto e i criteri di selezione degli operatori economici e delle offerte;

CONSIDERATO l’elenco dei programmi software e le relative caratteristiche minime proposte dal Direttore tecnico nella relazione depositata nell’ambito del CDA:

Software

Prezzo intero

Importo totale

NOTE

Suite Autodesk x 3

 €   3.574,60

 €   10.723,80

 

Per studenti richiede data di nascita, per educatori solo nome cognome mail (non è chiaro se istituzionale) e pasword https://www.autodesk.it/education/country-gateway?mktvar002=672631; https://knowledge.autodesk.com/customer-service/account-management/account-access/education-program/who-can-join/eligibility-edu-institutions

Suite Adobe x 3

 €     731,85

 €     2.195,55

All'anno per dispositivo

• Laboratori di ricerca di istruzione superiore che corrispondono a enti pubblici riconosciuti dal Ministero dell'Istruzione statunitense o dai Ministeri provinciali dell'Istruzione in Canada, che svolgono attività di insegnamento e possono fornire una copia dello statuto attestante la relazione con l'università controllante http://www.adobe.com/it/creativecloud/buy/education.html?promoid=QGMZPM7L&mv=other

Office 365 / University x 4

 €       69,00

 €        276,00

Per 4 anni(potrebbe convenire la tariffa per privati a 69 € all'anno per rendicontazione

Office 365 University è disponibile per studenti universitari full-time o part-time, docenti e personale degli istituti di istruzione superiore superiori accreditati. Gli ex allievi di questi istituiti non sono idonei.Gli istituti di istruzione superiore accreditati includono università, politecnici, istituti di tecnologia e altri istituti di livello superiore, come scuole superiori che offrono diplomi accademici o certificazioni professionali. Le restrizioni possono variare in base al paese. https://products.office.com/it-it/university

Agisoft Photoscan x 2

 €   3.522,51

 €     7.045,02

1 anno

Educational licenses are available exclusively to accredited educational institutions, their employees and students of such institutions. Only officially accredited educational institutions are eligible to obtain Agisoft PhotoScan educational licenses. This includes: universities, colleges, junior colleges, scientific and technical schools, vocational schools, and correspondence schools. Educational licenses can also be purchased by students and officially employed teaching and research staff of officially accredited educational institutions. Educational license prohibits all commercial uses of the software. Educational and Stand-Alone/Floating licenses differ legally but are technically identical.

Pix4Dmapper Pro x 1

 €   2.600,00

 €     2.600,00

L'educational è per sempre e aggiornamento per un anno, il prezzo intero è per un anno

Form da compilare https://pix4d.com/wp-content/uploads/2016/01/Pix4Dmapper_EDU_Terms-of-Service.pdf

Acquisto VPS (spazio online)

 €     350,00

 

1 anno

Tipo Aruba, Keliweb, Clouditalia (almeno tre anni)

 

 € 10.847,96

 €   22.840,37

da verificare caso per caso la possibilità di acquisto delle licenze educational

 

TENUTO CONTO che con la medesima relazione è stato altresì rappresentato il carattere di urgenza per l’acquisizione della fornitura tecnologica per la realizzazione della prima fase del progetto di ricerca approvato dalla Regione Campania;

TENUTO CONTO che con la predetta nota è stato evidenziato che l’importo stimato del suddetta fornitura è pari a euro 22.840,37 IVA inclusa e che al riguardo si ricorrerà ad una (ODA) Ordini Diretti di Acquisto sul MEPA, acquistando il bene direttamente dal Catalogo del fornitore abilitato, compilando e firmando digitalmente l’apposito modulo d’ordine presente sul Portale;

VISTO l’art. 36 del d.lgs. 50/2016;

ACCERTATO che la disponibilità finanziaria sul pertinente Quadro economico del Progetto di Ricerca, Budget n. 2, voce C “spese per l’acquisizione di prodotti software” riportato nel Bilancio 2015 è congrua per accogliere la spesa stimata per l’affidamento della fornitura in esame;

Con voti unanimi dei presenti palesemente espressi

DELIBERA

(n. 21/2017)

di approvare, come in effetti approva, la proposta del Direttore Tecnico riportata in premessa e che qui si intende trascritta integralmente quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

di demandare all’arch. Mariano Nuzzo, Responsabile del Procedimento nominato ai sensi dell’art. 31 D.lgs. 50/20165 quale unico dirigente dell’Amministrazione Progetto Laocoonte scpa, ogni adempimento conseguente e successivo al presente deliberato.

----- Punto 4.4 Indizione gara per l’acquisti di cancelleria e stampati”

PREMESSO che il Direttore tecnico ha proposto al Cda l’acquisto, mediante mercato elettronico (acquistinretepa.it Consip), della fornitura cancelleria e stampati necessaria per l’attuazione del progetto regionale di cui al Contributo art. 1 c. 48 L.R. 2/2010, Regione Campania, AGC Turismo e Beni Culturali, Settore Beni Culturali, nel rispetto del D.lgs. 50/2016 “codice dei contratti pubblici”;

VISTO il decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, ed in particolare il comma 2 dell’art. 32, il quale prevede che, prima dell’avvio delle procedure di affidamento dei contratti pubblici, le stazioni appaltanti, in conformità ai propri ordinamenti, decretino o determinino di contrarre, individuando gli elementi essenziali del contratto e i criteri di selezione degli operatori economici e delle offerte;

CONSIDERATO l’elenco della fornitura le relative caratteristiche minime proposte dal Direttore tecnico nell’elenco fornito nell’ambito del CDA:

PENNE A SFERA

CUCITRICI A PINZA

PUNTI METALLICE PER CUCITRICE POST-IT NOTES

NASTRO ADESIVO SCOTCH

FERMAGLI  O  GRAFFETTE

FERMAGLI  DOUBLE ELASTICI

COLLA  STICK

LEVAPUNTI

TAGLIERINI DA UFFICIO

FORBICI

MATITE

GOMMA

TEMPERAMATITE

BUSTE DA SPEDIZIONE A4

EVIDENZIATORI

CARTELLINE IN CARTONCINO (CON LEMBI)

FALDONI PER ARCHIVIO

BUSTE A FORATURA UNIVERSALE

SCATOLE PORTAPROGETTI IN CARTONE

RACCOGLITORI AD ANELLI

PORTADOCUMENTI

RISME CARTA A4-A3

TOTALE FORFETTARIO 2.500,00 EURO IVA inclusa

TENUTO CONTO che con la medesima relazione è stato altresì rappresentato il carattere di urgenza per l’acquisizione della fornitura di materiale di cancelleria per la realizzazione della prima fase del progetto di ricerca approvato dalla Regione Campania;

TENUTO CONTO che con è stato evidenziato che l’importo stimato della suddetta fornitura pari a euro 2.500 IVA inclusa e che al riguardo si ricorrerà ad una (ODA) Ordini Diretti di Acquisto sul MEPA, acquistando il bene direttamente dal Catalogo del fornitore abilitato, compilando e firmando digitalmente l’apposito modulo d’ordine presente sul Portale;

VISTO l’art. 36 del d.lgs. 50/2016;

ACCERTATO che la disponibilità finanziaria sul pertinente Quadro economico del Progetto di Ricerca, Budget n. 2, voce G “spese generali imputabili all’attività dei progetti” riportato nel Bilancio 2015 è congrua per accogliere la spesa stimata per l’affidamento della fornitura in esame;

Con voti unanimi dei presenti palesemente espressi

DELIBERA

(n. 22/2017)

di approvare, come in effetti approva, la proposta del Direttore Tecnico riportata in premessa e che qui si intende trascritta integralmente quale parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

di demandare all’arch. Mariano Nuzzo, Responsabile del Procedimento nominato ai sensi dell’art. 31 D.lgs. 50/20165 quale unico dirigente dell’Amministrazione Progetto Laocoonte scpa, ogni adempimento conseguente e successivo al presente deliberato.

Nessun altro chiede di intervenire per cui il Presidente dichiara sciolta la seduta.

Sono le ore 18,40. Del che è verbale.

 

          

              Il Segretario Verbalizzante                                Il Presidente del Cda

                   Dott. Remo Pallisco                                      Dott. Maurizio Simone                             

                                      F.to                                                                      F.to

 

 

  Il Consigliere Cda        Marcellino Iannotta         F.to