La prima rete smart dei monumenti dell’Alto Casertano

Stampa

Castelli, palazzi storici, teatri, aree archeologiche, parchi e riserve naturali: il prezioso patrimonio culturale dell’Alto Casertano è per la prima volta in rete. In collaborazione con il Comune di Alvignano, venerdì 29 giugno 2018 alleore 10,30, presso la Chiesa di San Ferdinando in Alvignano, la società di Comuni "Laocoonte" incontra sedici Amministrazioni comunali, quattro Diocesi e la Soprintendenza per la consegna di targhe informative da apporre in prossimità di monumenti e aree di notevole interesse culturale, al servizio di turisti e cittadini in viaggio e alla scoperta dei centri storici 

di Alvignano, Carinola, Calvi Risorta, Castello del Matese, Conca della Campania, Francolise, Gioia Sannitica, Piedimonte Matese, Pietramelara, Prata Sannita, San Gregorio Matese, San Potito Sannitico, Rocca d’Evandro, Roccamonfina, Sessa Aurunca e Teano. L’evento si colloca nell’ambito delle iniziative promosse dalla Società Laocoonte per la valorizzazione elapromozione turistica dell’Alto Casertano,chehanno precedentemente visto nello sviluppo della piattaforma Laocoonte City TourTM un momento decisivo di messa a punto di strumenti efficaci di conoscenza dei centri storici alla portata di tutti. Analogamente a quanto già sperimentato in Campania per i grandi attrattori turistici, oggi per la prima volta anche i beni materiali e immateriali che caratterizzano i piccoli borghi casertani sono a sistema, in una rete smart che consente di accedere, in maniera semplice e immediata,a informazioni sulle emergenze storico-artistiche, sulle strutture ricettive e sugli eventi presenti su tutto il territorio considerato.